Non è bello ciò che è bello ma che bello che bello che bello!

10 Comments

          • Le perle di R.

            Certo che dipende dal contesto ma ritengo sia importante saper esercitare la stupidità e per saperlo fare è necessaria intelligenza e cultura.

          • Adriano

            Sicuramente Rita, del resto c’è chi lo fa lo stupido apposto e chi lo è per davvero per ignoranza.

            Sul chi lo fa apposta, anche qui c’è a chi riesce bene la cosa e chi ci è proprio negato, in ogni caso con queste persone si ride sempre comunque.

            Sul chi lo è per davvero, lo stesso varia da persona a persona.

            Ti assicuro che ci sono personaggi che sono ugualmente simpatici proprio perché sono i primi a non prendersi sul serio e talvolta li si prende in giro bonariamente ma senza mai esagerare.

            Il problema è semmai di coloro che ne approfittano di queste persone per insultarli pesantemente, quelli sono da prendere a calci nel sedere.

          • Le perle di R.

            Anche in tutto ciò che hai spiegato poc’anzi c’è bisogno di intelligenza: rendersi conto di non essere in grado e perciò evitarlo come rendersi conto che si sta ferendo qualcuno.

          • Adriano

            Tieni presente una cosa: io sto in un posto piccolo, ci si conosce tutti e si sa con chi si possono fare certe cose e con chi no. Ovviamente chi abita in città più grandi tutto ciò non vale.

          • Le perle di R.

            Io non sto in un paesino dove ci si conosce tutti ma non vivo neppure in una grande città perciò ho capito cosa intendi ma il mio parere, in merito a ciò che ho letto, resta lo stesso. Grazie per la conversazione ☺

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: