Recensione

Recensione: Alessandra Marcotti – Amore Freak.

“Ogni ri​fe​ri​men​to a per​so​ne o cose non è, per nul​la, puramen​te ca​sua​le. Sono in​cu​rio​si​ta dalle per​so​ne, ne ascol​to le sto​rie e le as​sor​bo. La gen​te ama but​tar​ti ad​dos​so pa​ro​le e proble​mi e, così, ho impa​ra​to a ru​bar​glie​li come una sor​ta di pa​ga​men​to. Se su​bi​sco per ore voglio ve​ni​re ri​com​pen​sa​ta.”

Inizia con queste parole la prefazione del nuovissimo libro della cara Alessandra.

 

Se dal titolo qualcuno potrebbe pensare che si tratti di una specie di manuale su come passare da frichettoni a Freak Antoni, si sbaglia di grosso.

Infatti se nel primo libro, Storie di un cinico radioattivo, si rideva dei vari personaggi e delle storie che si incontravano per le pagine, qui succede invece l’esatto opposto.

Ci sono storie di amori strani sì, ma a ben vedere di una unicità che colpisce, e sono amori di vario tipo, perché l’amore non è solo uno e basta, ce ne sono tanti, e non sempre sono – o corrispondono – dell’idea che ne abbiamo noi.

Si riflette, e anche tanto, scorrendo le varie pagine, e magari in qualcuna di esse riusciamo a trovarci anche un pezzo di noi, perché se pur strane, queste storie contengono sempre qualcosa che abbiamo provato tutti almeno una volta, fosse anche un piccolo particolare.

 

Disponibile su StreetLib in formato Ebook a € 3,99 e in cartaceo a breve, Amore Freak vi farà arrivare fino all’ultima pagina in maniera molto scorrevole lasciandovi con un sorriso sulle note finali.

Non è bello ciò che è bello ma che bello che bello che bello!

10 Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: