Pensieri

Idiolate o geniozie?

Non saprei altrimenti come definirle quelle cose che si trovano esattamente a metà strada tra la genialata e l’idiozia.

Adesso vi spiego cos’è successo stamattina.

Stavo parlando con una persona che conosco in quanto mi aveva chiesto consigli su una custodia da mettere per il suo cellulare, e nel frattempo mi stava aggiornando sui progressi fatti dal figlio più grande che, in pochissimo tempo, ha inventato con un suo amico un nuovo tipo di stufa durante gli studi universitari, brevettata, aperto una startup a Londra dove poter vendere questa stufa e che ha avuto un ottimo successo in vari Paesi. Ora è ritornato in Italia e ha aperto una società che a sua volta finanzia startup. Il tutto nel giro di qualche anno, e lui ha meno di 30 anni.

Proprio bravo, nulla da dire.

Discutendo del più e del meno, ad un certo punto l’argomento è virato proprio su alcune startup che hanno preso il “vizio” (o la moda) di infilare roba inutile lì dove non ce n’è affatto bisogno.

Il tutto con l’immancabile app da smartphone che ti permette di fare cose mirabolanti con gli oggetti in questione.

Penso ad esempio agli apparecchi per denti comandabili da smartphone (!!!), agli altoparlanti che diffondono musica, a vari oggetti domestici che fino a ieri andavano benissimo così ma che oggi, senza l’app per smartphone, non valgono mezza tacca e sono oltretutto dannosi sia per il futuro che per il progresso non solo sociale ma anche dell’intera umanità.

Infatti come non si può vivere al giorno d’oggi senza il frigorifero e il forno perennemente collegati ad Internet e che fanno la spesa automaticamente al posto tuo quando si accorgono che manca qualcosa?

Dai su…..

E della lavatrice dalle mille funzionalità controllabile dal divano in cucina?

È ovvio che il progresso ci vuole, ma non è detto che bisogna per forza infarcire di elettronica oggetti che non ne hanno bisogno. E se lo smartphone si guasta o si cambia che succede? Si blocca tutto? Bisogna rifare di nuovo le impostazioni da capo perché le vecchie erano sull’altro telefono? Mistero.

Alché ad un certo punto mi scappa da sola una battuta così:

- “Allora perché non fare un cesso elettronico dotato di ripetitore Wi-Fi, che non si sa mai che in bagno non riceva bene la linea, programmabile con l’app sul telefono da vendere ai giapponesi che loro ci vanno matti dietro a queste cose?

- “Bella idea, perché non gliela proponi?

- “Madò… ?‍♂”

 

Ma perché non me ne sto mai zitto? ?

Non è bello ciò che è bello ma che bello che bello che bello!

26 Comments

  • indianalakota

    Sapessi come si vive bene sui monti con gli animali! Internet a parte,che purtroppo serve, abbiamo tutto ancora come una volta. E soprattutto al massimo sentiamo gli altri montanari parlare delle loro mucche,pecore,capre…. IMPAGABILE!

  • Personale Femminile

    ah ah ah l’app per il WC mi mancava!!!
    Beh in effetti arriviamo proprio al limite dell’esagerazione
    Cmq ho amiche che hanno l’app per programmare l’apertura delle tapparelle, inserire l’antifurto, accendere la stufa a pellet e poi altre diavolerie che ora non ricordo
    A me farebbe comodo l’app che accende i fornelli a comando e semmai mettesse in pentola agli spaghetti non sarebbe male
    Madòòòò siamo proprio fuori come gerani sul balcone!!

    • Adriano

      Brevetta l’idea, non si sa mai che qualcuno te la copi ?

      Sì, in molte cose si esagera davvero tanto.

    • Adriano

      Ma sul serio eh, devo stare attento quando faccio le battute ?

      Però il cesso così ai giapponesi….. ? con un tocco canta “Stairway To Heaven” mentre tira l’acqua e “Sweet Home Alabama” mentre ti lava il culo

  • 76sanfermo

    Beh, fin dal principio si è’ visto che , una volta computerizzate , le banche non erano in grado nemmeno di cambiarti 10 euro , quando la macchina andava in tilt…..
    Dipendenza , dipendenza….

  • Maria

    ?? ha preso sul serio la tua battuta?! Ci rimani proprio secco quando fai una battuta e dall’altra parte la prendono sul serio!
    Comunque, questa delle app sta veramente sfuggendo di mano… tutto per fare soldi in modo facile, e la gente ci cade pure.

        • Adriano

          Vedi, il problema non sta soltando nell’esagerare con l’infarcire oggetti qualunque di cose superflue e spacciarli poi come novità assolute e indispensabili, ma la cosa che a me mette i brividi è che queste aziende (chiamate “startup” per riempirsi meglio la bocca di un termine vuoto e inutile, ma dato che è inglese fa più figo e ccccciovane) sono finanziate con valanghe di soldi senza alcuna garanzia di reale successo – solo poche ce la fanno – ma la cui unica condizione, non scritta ma necessaria, per averli è quella di poter interagire in maniera digitale con l’ambiente domotico o comunque circostante, e dato che lo smartphone è l’oggetto non solo più venduto ma utilizzato più degli stessi computer, ecco che creare un’app per comandare il tutto diventa quasi un obbligo.

          Ti faccio un esempio riferendomi alla mia battuta: se io dovessi chiedere di finanziarmi per l’apertura di una piccola azienda che fa toilet destinate ad una certa clientela, troverei solo porte in faccia, o comunque sarà molto raro che qualcuno possa credere alla mia idea. Viceversa se dovessi proporre la stessa identica idea ma specificando che nella toilet è incluso un sistema digitale che consenta tramite app di controllarlo, allora troverei molte più porte aperte (e soldi) che chiedendolo senza specificarlo.

          Non so se mi sono spiegato bene.

          • Maria

            Insomma, è un po’ come agisce la pubblicità! Più dell’utilità del prodotto, non passa inosservato il come lo si presenta. Quante volte ci si affida a grandi marche, quando invece i migliori prodotti possono benissimo essere quelli che già esistono ma magari sono meno “famosi”.
            Quando proprio la novità supera l’utilità effettiva del prodotto in questione.

  • Sky Eagle

    Bah.. Io non ho nemmeno uno smartphone.. Ho solo uno vecchio cellulare che fa gli sms e telefona ahahahah ? (embhè c’è pure la radio, il calendario… ) … Nessuna app, niente internet… Sono da buttare allora?! Le mie colleghe mi prendono in giro dicendomi che devo cambiare cellulare ed essere al passo con i tempi… Seeeeeeee a me va benone così.. Pazienza se son tagliata fuori da whatsapp, facebook, o altre diavolerie.. Finchè posso mi tengo questo! ?

    • Adriano

      Ma fai bene, oltretutto i telefoni così stanno di nuovo ritornando in vendita, vedi Nokia che ha ripreso a metterli a catalogo…

      Devi usare ciò che ti piace non ciò che va di moda

      • Sky Eagle

        … si ma fra un pochino non si troveranno i pezzi del mio cellulare perchè troppo vecchiotto.. (vedi auricolari, o batteria).. E quindi uff per forza mi toccherà cambiarlo.. Ma starò sempre sulla stessa linea eventualmente del nuovo nokia rifatto.. ? ?

        Eh poi scusate ma come fate a telefonare con quel lenzuolo di schermo? Immagino usate sempre gli auricolari.. A me piacciono piccoli i telefoni e poco ingombranti

        • Adriano

          Beh il mio telefono ha uno schermo piccolo (3,5 pollici) e ci faccio praticamente di tutto, anche se il prossimo dovrà essere per forza un “padellone” proprio perché lo uso principalmente per lavoro e con uno schermo piccolo la vista parte che è un piacere…

          Ma io ho delle esigenze particolari, viceversa non consiglierei mai di prenderlo con uno schermo grande, cosa piuttosto difficile visto che sono ormai rimasti pochissimi gli smartphone con display al di sotto dei 5 pollici.

          • Sky Eagle

            Ma nessuno pensa che ci possono esser persone che non usano smartphone per esigenze particolari??..
            Dovrebbero farlo per varie fasce di uso: professionale e smanettone (con tutto l’occorrente di app, internet ecc ecc), e poi per i comuni mortali, quelli basilari non esigenti (con
            schermo non gigantissimo ed esteso, leggero, piccolo..) Insomma a non tutti interessa gli smartphone dell’ultima generazione… O son solo io quella retrograda? ahahahha ah posto sono.. ? ?…

          • Adriano

            Assolutamente no, anzi sei in grande e grossa compagnia a pensarla così.

            Potrei dirti che gli smartphone di fascia bassa rientrano nella categoria da te indicata, ma spesso e volentieri sono telefoni di qualità discutibile. Alle aziende non interessa molto farli perché ci guadagnano poco, quindi chi li produce li fa non proprio alla “come esce esce” ma quasi.

            Oltretutto, con l’uso e abuso massiccio che si fa delle app, vengono richiesti telefoni sempre più potenti anche quando non ce n’è minimamente bisogno, ma sono proprio loro quelli che fanno guadagnare.

  • Sky Eagle

    .. (Spetta eh che mi sto documentando tanto per avere un’idea del display.. si mi pare che mi basti un 3,5 pollici anche troppo ahahahahah.. è un reperto archelogico mi sa.. )

    • Adriano

      Il mio iPhone 4S ha quella dimensione 😀 Il 5S è leggermente più lungo e stretto ma rientra sempre nei limiti accettabili.

      In casa Apple ci sono solo lui e l’iPhone SE così piccoli, ma ovviamente il prezzo è altino. Ufficialmente è difficile trovarli sotto i 300 €, ma online o in qualche grosso store si possono trovare con qualche sconto a poco meno, in ogni caso sempre sopra i 250 €

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: