• Informatica

    Geeks & Tricks: ADBlocker.

    La pubblicità, si sa, è l’anima del commercio. Sul Web lo è possibilmente ancora di più. Ma è innegabile che molti se ne approfittano, fino ad arrivare talvolta alla truffa bella e buona. Oltretutto c’è sempre il rischio di imbattersi in pubblicità moleste a pieno schermo, tracker vari e quant’altro ancora.

    Come difenderci da tutto ciò per navigare non solo in sicurezza ma anche in maniera migliore?

    Semplice: con un programmino che rientra nella categoria degli AD Blocker, ovvero quei programmi che bloccano pubblicità e quant’altro ancora dai siti Web migliorandone la visione.

  • Informatica

    Geeks & Tricks Windows – Pulizia disco.

    Spesso, quando mi portano un computer da sistemare o comunque da farci una pulizia generale, noto che sono già installati al suo interno dei programmi di pulizia (alcuni “famosi” e altri di dubbia provvenienza). Il mio consiglio è quello di cancellarli, o comunque di non usarli in quanto creano più problemi che altro.

    Effettuare ogni tanto una pulizia di Windows liberandolo di tutti quei file inutili che col tempo tendono ad accumularsi è una pratica consigliata, a patto però di usare il programma giusto.

    Quello che faremo stavolta è sfruttare quello che Windows già dispone al suo interno fin dai tempi di Windows XP, ovvero lo strumento Pulizia disco.

    Vediamo come.

  • Informatica

    2018: Odissea col Mac.

    Venerdì 23 febbraio 2018, ore 19.00.

    Mi chiama Carlo, il marito di una mia cugina:

    - “Pronto Adrià? Ciao senti ho il Mac che mi da dei problemi, è molto lento e instabile potresti dargli un’occhiata?
    - “Ok, portamelo così vedo che cos’ha.
    - “Dammi 10 minuti e te lo porto.

  • Informatica

    Test: Red Star 3.0

    Come promesso nel post precedente, oggi vi porto il test di un software particolare. Si chiama Red Star 3.0 ed è il sistema operativo preinstallato su tutti (o comunque la maggior parte) dei computer della Corea del Nord.

    Voluto dal demente che comandava prima, nonché padre dell’attuale idiota, nel 2002, Red Star è basato su Linux Fedora con le (ovvie) modifiche che vedremo in seguito.

    Perciò, munito dell’attrezzatura necessaria, andiamo ad analizzarlo.